Guida a LinkedIn per Social Media Manager (Parte 3)

Stefano Pisoni

Stefano Pisoni

Digital Strategist & Growth Hacker

linkedin social media manager

Come i Social Media Manager dovrebbero raccontare il brand su LinkedIn?

linkedin social media manager

Nelle precedenti puntate (se non le hai lette, ecco la Parte 1 e la Parte 2 di questa guida) ti ho spiegato l’importanza di farsi trovare su LinkedIn per un professionista e come un Social Media Manager su LinkedIn può supportare un’azienda o un brand a crescere su questa piattaforma. 

Se hai capito i benefici che la tua azienda può ricevere sviluppando la sua comunicazione su LinkedIn, hai già compiuto un passo decisivo.

In questo articolo vediamo come mettere mano a tutti gli effetti a ciò che si può pubblicare su LinkedIn e cosa, invece, è meglio lasciar perdere. Scopri quali sono i vantaggi di raccontare il tuo brand su LinkedIn e in che modo deve essere fatto.

Il digital branding ti mette di fronte alla necessità di raccontare le storie del brand o dell’azienda che gestisci o per cui lavori.

Come social media manager, ricopri un ruolo chiave nella narrazione di quello che da tutti viene definito Brand Storytelling.

Ecco come affrontarlo su LinkedIn.

Come fare storytelling su LinkedIn

Lo storytelling è uno dei metodi più efficaci con cui il tuo brand può entrare in contatto con le persone che stai cercando di attrarre e coinvolgere. LinkedIn si rivolge ai storyteller o tutti coloro che vogliono raccontare il brand, fornendo un canale in cui le persone si aspettano di essere istruite, intrattenute e ispirate da professionisti e aziende.

In che modo?

Con storie che incorporano l’aspetto emotivo e visivo. Come social media manager, devi invitare il tuo pubblico a immergersi in un’esperienza sempre affascinante, che crea una forte associazione di brand. 

Sfruttando l’arte e la scienza della narrazione, puoi riuscire ad evocare le giuste sensazioni nella mente dei tuoi contatti, così da sviluppare pensieri positivi, input di ragionamento, sensazioni che ispirano il tuo pubblico target ad agire verso il tuo brand.

Se ci pensi, è suggestivo sapere che puoi creare impatto e far nascere un confronto grazie ai contenuti che tu stesso condividi e crei per il tuo pubblico. In qualità di social media manager o proprietario dei contenuti che condividi su LinkedIn, sapere che un tuo post o articolo o video può raggiungere centinaia, migliaia, persino milioni di persone è estremamente stimolante.

LINKEDIN SOCIAL MEDIA MANAGER: Come impostare il piano di pubblicazione su LinkedIn

Prima di tutto, crea una roadmap dei contenuti

Quali sono i post, gli articoli, i video, i caroselli slide, che possono trasmettere valore al mio pubblico target?

E quindi, come si inventano e si condividono le migliori storie su LinkedIn?

1. Imposta la tua pagina LinkedIn. Ho già spiegato qui come creare e impostare una pagina aziendale LinkedIn in maniera performante per il tuo business.

2. Crea una content strategy (piano strategico per i tuoi contenuti social e sul web) legata ai tuoi obiettivi di business. Significa che devi avere un piano che delinea ciò che vuoi ottenere ottimizzando il tempo che stai investendo su LinkedIn.

Content strategy su LinkedIn

Una strategia dei contenuti su LinkedIn di successo, presuppone come prima regola uno scambio di qualcosa di coinvolgente e di valore per gli utenti. Dopotutto, per evocare emozioni e conquistare il cuore del tuo pubblico, devi raccontare una storia riconoscibile e che attiri la loro attenzione andando a colpire le loro motivazioni e priorità.

Per essere pertinente, cerca di capire quali informazioni attirano il tuo pubblico, quali argomenti lo interessano, quali sfide devono affrontare, quali obiettivi stanno cercando di raggiungere.

Una volta che hai risolto questo punto importante, cerca di associare la tua content strategy agli obiettivi che come brand o come azienda hai sui social media. 

Questi possono includere:

  1. Mettere in mostra la thought leadership del tuo brand.
  2. Costruire la brand awareness con campagne, pubblicare gli eventi a cui partecipi con il brand o come professionista, condividere foto per mostrare eventi business, attività aziendali, meeting ecc.
  3. Generare lead (ad esempio promuovendo webinar, download di contenuti, ecc.)

La roadmap dei tuoi contenuti è l’intersezione degli interessi del tuo pubblico e dei tuoi obiettivi di business: definisce il contenuto che soddisfa sia il tuo pubblico che le esigenze dell’azienda.

Se vuoi approfondire come creare una content strategy su LinkedIn, clicca qui!

Come creare impatto verso il brand con i contenuti su LinkedIn

Ora che hai capito cos’è una content strategy, vediamo come sfruttare al massimo i tuoi contenuti.

Per iniziare, dovresti sempre porre attenzione a questi potenziali obiettivi:

  • Aumenta l’interesse e la consapevolezza sul tuo brand, portando più iscritti alla pagina LinkedIn e Mi piace e commenti sui tuoi contenuti.
  • Sposta la conversazioni dei tuoi potenziali clienti dai social ad un canale diretto, convincendoli ad iscriversi a una lista newsletter o a registrarsi per scaricare una risorsa.
  • Educa il tuo target a scegliere la tua soluzione, invitandoli a contattare il sales manager di riferimento o programmare una live demo.

Ecco perché la thought leadership influenza la domanda

Una famosissima case history pubblicata dal Gruppo Edelman, spiega l’importanza che ricopre LinkedIn come canale di comunicazione privilegiato per la thought leadership di un brand o un’azienda. Su 1.300 responsabili aziendali interpellati circa l’impatto della thought leadership:

  • il 91% di questi considera la thought leadership come “importante”
  • il 50% spende almeno 1 ora a settimana visionando questo aspetto della comunicazione di brand su LinkedIn
  • il 52% afferma che la thought leadership è una caratteristica importante nella brand identity di un’azienda
  • il 37% ha segnalato un’azienda per una RFP dopo aver esaminato la sua thought leardership su LinkedIn
  • il 45% afferma che la thought leadership li ha portati direttamente a “entrare in affari” con una determinata azienda.

Trasforma la tua pagina LinkedIn in punto di riferimento per il tuo target

Ecco cosa devi sapere in breve sulle potenzialità di una pagina aziendale LinkedIn.

A cosa serve la pagina LinkedIn

Una pagina LinkedIn aiuta a mantenere il tuo brand in una posizione di primo piano con i professionisti e gli utenti su LinkedIn. Un pubblico che comprende più di mezzo miliardo di iscritti in tutto il mondo.

Come aiuta il tuo pubblico

La tua pagina LinkedIn è dove le persone prendono contatto con il tuo brand e dove la tua azienda interagisce con il tuo pubblico di riferimento. È spesso una delle prime pagine che un utente LinkedIn decide di scorrere per sapere di più sulla tua azienda.

Dove posiziona i tuoi contenuti

I tuoi post appariranno sulla tua pagina LinkedIn e nel feed di notizie di ciascuno dei tuoi follower, su tutti i dispositivi e le piattaforme che utilizzano.

Come far funzionare i tuoi contenuti con la pagina

Cattura l’attenzione dei potenziali clienti presentando loro dei contenuti pertinenti e creativi. Ad esempio schede informative, post empatici e contenuti didattici. Condividi argomenti e informazioni utili e coinvolgenti che rispondono agli interessi del tuo target di riferimento. 

Cerca sempre di promuovere il coinvolgimento e fai in modo che il brand storytelling della tua azienda sia sempre presente.

Pensi che lo storytelling non sia la scelta corretta per la tua azienda?

Allora crea checklist, video how-to, training, tutorial e altri contenuti educativi e di valore per l’audience a cui ti rivolgi.

Cosa rende LinkedIn un canale così potente ed essenziale?

LinkedIn è il tuo canale di riferimento per entrare in contatto con clienti potenziali e attuali, ma soprattutto con quei profili che possono estendere la tua brand awareness, grazie al word of mouth e al passaparola che si genera intorno ai tuoi contenuti.

Pensa e utilizza la tua pagina LinkedIn come uno strumento di marketing dinamico. Ecco solo alcuni dei modi per trarne vantaggio:

Stabilisci connessioni autentiche con gli utenti sfruttando le voci dei dipendenti. Quando ti è possibile, ricondividi gli articoli che i tuoi dipendenti stanno scrivendo su LinkedIn.

Mostra il meglio della tua azienda. Scopri quando le persone menzionano su LinkedIn il tuo brand o la tua società e ricondividi immediatamente le migliori menzioni con i tuoi follower.

Evidenzia ciò che rende unica la tua azienda pubblicando contenuti più ricchi, come possono essere white paper, rubriche PDF e altri documenti anche in formato video che si integrano perfettamente nella tua content strategy.

Imposta la tua thought leadership. Pubblica contenuti a cui il tuo pubblico di destinazione è più affezionato. In base alle conoscenze dei tuoi colleghi, del tuo dipartimento vendite, affronta argomenti che rendono riconoscibile e affermato i tuo brand. Puoi anche provare la funzione Suggerimenti sui contenuti sul pannello di amministrazione della pagina.

Ottieni risultati rilevanti per il tuo business. Non dimenticare mai di aggiungere un pulsante sulla tua pagina aziendale LinkedIn che rimanda l’utente verso il tuo sito Web. Ricordati di dare sempre un’opportunità a chi visita la pagina aziendale, di poter approfondire il tuo prodotto o i tuoi servizi su una pagina web dedicata e più specifica.

Fai in modo che funzioni per te. Pubblica e aggiorna la tua pagina LinkedIn e rispondi ai commenti che lasciano gli utenti sulle tue attività, sia che tu sia su dispositivo mobile o desktop, in modo da non perdere l’occasione di coinvolgere i tuoi follower e far crescere il tuo marchio.

LinkedIn Social Media Manager: Il Tone of Voice

Come social media manager o responsabile della comunicazione della tua azienda su LinkedIn, sei la voce del tuo brand. Questo significa che devi assicurarti di rappresentarne al meglio i valori. 

LinkedIn rappresenta l’opportunità che ha il tuo brand di distinguersi dai competitor. Perciò, se si adatta alla tua brand identity, perché non usare un tono più informale? Puoi anche pensare di prendere una posizione fuori dagli schemi dove lo ritieni opportuno! 

Se riesci a intrattenere il target condividendo conoscenza e formazione, otterrai maggiore visibilità, aumentando notevolmente le probabilità che i tuoi contenuti vengano condivisi sul news feed del tuo pubblico.

Crea fiducia

Niente conta di più che creare fiducia nel tuo pubblico. 

Se il tuo pubblico baserà le proprie decisioni aziendali sui tuoi contenuti, deve fidarsi della fonte! Quando si tratta di creare fiducia, l’interazione personale diretta e l’influenza degli utenti sono fondamentali.

I tuoi collaboratori sono la tua risorsa più grande e in genere hanno una portata 10 volte maggiore della tua pagina LinkedIn. Sfrutta la loro voce per creare fiducia per il tuo brand.

Spesso, la fiducia dipende più dalla qualità dei contenuti piuttosto che dalla quantità. Quindi evita di sovraccaricare la pagina LinkedIn di contenuti di poco valore solo per poter dire “pubblichiamo tutti i giorni!”. 

Continua la lettura della Guida a LinkedIn per SMM nel capitolo 4 (disponibile a breve!) >>> Come raggiungere il tuo target su Linkedin

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Linkedin Advanced

Trova nuovi Clienti e incrementa le vendite dei tuoi servizi grazie a LinkedIn!