LEAD GENERATION SU LINKEDIN: 5 STRATEGIE INFALLIBILI

Stefano Pisoni

Stefano Pisoni

Digital Strategist & Growth Hacker

linkedin lead generation

LEAD GENERATION SU LINKEDIN: 5 STRATEGIE INFALLIBILI!

Sicuramente se hai un’attività o stai cercando di acquisire nuovi Contatti avrai sicuramente sentito parlare di Lead Generation.

In questa guida ti spiegherò alcuni trucchi per migliorare il tuo LinkedIn Marketing!

Che cos’è la Lead Generation?

Non è altro che un insieme di operazioni marketing che servono a farti acquisire più contatti interessati a quello che puoi offrire.

Con il termine Lead viene definito il visitatore che può diventare un tuo possibile cliente e portarti conversioni e quindi guadagno!

Acquisire nuovi contatti e farsi conoscere è importantissimo per avere un business profittevole.

Al momento una delle migliori piattaforme su cui puntare per ottenere contatti di qualità è LinkedIn.

Come fare Lead Generation su LinkedIn

Ecco qualche passaggio infallibile per incrementare il tuo funnel di lead generation su LinkedIn.

1) Usa gli Engagement Pods

Su LinkedIn troverai moltissime persone pronte ad interessarsi ai tuoi contenuti, uno dei modi più veloci per ottenere rapidamente tante visualizzazioni e canalizzare il tuo traffico sul tuo profilo LinkedIn è creare o iscriversi a degli Engagement Pods.

Che cos’è un Engagement Pod?

Gli Engagement Pods sono dei gruppi privati creati da utenti che vogliono aiutarsi a vicenda a far crescere i propri profili e la visibilità dei loro contenuti attraverso lo scambio reciproco di commenti e likes!

Come su Instagram, anche su LinkedIn esistono questi gruppi.

Attraverso i pods potrai allargare la tua rete di contatti e stringere legami con utenti fidati da far entrare nella tua nicchia personale.

Puoi migliorare i tuoi post e renderli più virali grazie al boost di interazioni per merito dei like e dei commenti aggiuntivi che guadagnerai grazie ai pod.

2) Usa Alcapod

Alcapod per il momento è gratuito.

Installarlo è semplicissimo!

Ti basta andare sul sito web di Alcapod e cliccare il pulsante “Add to Chrome” che vedi nella homepage.

Trovi il sito qui, ti basta un click!

In questo modo puoi scaricare immediatamente un estensione chrome che funzionerà non appena entrerai sul tuo profilo LinkedIn.

linkedin pod

Una volta entrato su LinkedIn clicca sull’icona dell’estensione di Alcapod, potrai visualizzare tutti i gruppi a cui appartieni.

TIP: Se non appartieni a nessun POD, puoi entrare nel mio, ti basta utilizzare questo codice

jcZTlmqxbiBtLMced9Pf

Clicca sui tre puntini a destra del post che vuoi boostare, nelle opzioni potrai trovare: “copia link al post”.

lead generation su linkedin

Puoi incollare il tuo link nel campo che trovi sotto il gruppo che hai selezionato poco prima.

In questo modo potrai boostare i tuoi contenuti, ricevere commenti, like ed interazioni ed anche inserire dei commenti per rendere ancora più efficaci i tuoi post!

3) Usa Phantombuster

Un’altro sistema utilissimo per fare al meglio LinkedIn Marketing generando tantissimi leads è utilizzare Phantombuster.

Con Phantombuster puoi generare lead in maniera automatica risparmiando moltissimo tempo.

Crea un Account Gratuito su Phantombuster (CLICCA QUI)

Utilizza l’apposito Phantom “LinkedIn Network Booster” e inizia ad inviare richieste di connessione al tuo ICA (Ideal Client Avatar).

Qui ci sarebbe da fare un discorso ad hoc, perché per farlo in maniera sicura ed efficace devi:

– identificare il tuo ICA
– Settare correttamente Phantombuster e i proxy

Il discorso è molto lungo e articolato, per quello ho creato un corso appositamente per trasformare il tuo profilo LinkedIn in una macchina da Lead Generation, si chiama LinkedIn Advanced e lo trovi qui

lead generation su LinkedIn

4) Crea contenuti interessanti

Per riuscire a distinguerti devi creare dei contenuti interessanti.
Non puoi rendere virale un post se non scrivi qualcosa che abbia un valore per i tuoi lettori.

Per prima cosa devi capire il target a cui vuoi arrivare.
Stai pubblicando su LinkedIn, una piattaforma esclusivamente studiata per il mondo del lavoro dove tutti, nessuno escluso, cerca di migliorare la propria immagine e di farsi conoscere a livello professionale.

Con queste premesse avrai sicuramente capito che il contenuto che pubblichi deve essere pensato e studiato attentamente.

Preparati un piano editoriale da seguire e presenta contenuti utili

– Parla della tua esperienza personale, specialmente se hai ottenuto dei premi o dei riconoscimenti

– Crea delle guide per gli utenti di LinkedIn, con punti e consigli per aiutarli realmente.

– Cerca di favorire l’interazione nei commenti, rispondi a tutte le domande che ti vengono fatte

– Cerca di rinnovare i tuoi contenuti e trova argomenti che possano interessare alle persone.

Per capire se un argomento viene cercato sui motori di ricerca puoi provare Ubersuggest.io.

Ti basterà inserire le parole chiave con cui vuoi posizionare il tuo post o il tuo articolo e capire quanto volume di ricerca hanno.

5) Devi capire cosa e quando pubblicare su LinkedIn

Pubblicare contenuti interessanti, che aiutano la tua audience e dimostrano le tue skills e la tua expertise è la base per avere successo su LinkedIn.

Perchè?

Abbiamo visto velocemente come aggiungere i propri Clienti Ideali su LinkedIn, immagina ora di iniziare a condividere contenuti che rispondono ai loro bisogni.

Cosa potrà mai succedere?

Che le tue connessioni, ossia i tuoi Clienti Ideali, inizieranno a scriverti per sapere di più sui tuoi servizi, cosa fai e come puoi aiutarli.

Due numeri:

1) 5000 connessioni a TARGET (fondamentale, se no parli all’audience sbagliata)

2) Post di VALORE (fondamentale, se no non sei di aiuto)

3) BOOSTING del post (se no non sfrutti al massimo la visibilità che può darti LinkedIn)

Se rispetti tutti gli steps e fai 10-15k di reach, ci saranno almeno 2-3 persone interessate a quello che fai no? 😉

Questa strategia, facile ma incredibilmente efficace, mi sta permettendo da mesi di ottenere 5-10 appuntamenti alla settimana.

Se vuoi scoprirne tutti i segreti e i dettagli, lo puoi fare qui.

Quando pubblicare?

Se pubblichi un post in una fascia oraria in cui gli utenti non sono su LinkedIn il tuo post, per quanto bello sia, non verrà considerato.

Gli utenti che utilizzano LinkedIn per lavoro lo utilizzano principalmente durante il giorno, per cui non postare niente la sera tardi.

Gli orari migliori per pubblicare sono la mattina presto tra le 7 e le 8 oppure durante la pausa pranzo.

TIP: considera sempre il fuso orario delle tue connessioni, se il tuo ICA è straniero, e magari vive in USA, dovresti adattare i tuoi orari di pubblicazione.

In questo modo durante la pausa un utente che naviga su LinkedIn può incontrare il tuo contenuto e leggerlo in quel momento.

Anche il Sabato e la Domenica sono dei buoni momenti per pubblicare il tuo post.

Se la Domenica riesci a pubblicare un articolo e a farlo diventare virale, potrebbe continuare ad essere visualizzato anche il Lunedì e il Martedì successivo, in alcuni casi un post può continuare ad essere sulla cresta dell’onda anche il Mercoledì e il Giovedì se l’articolo riesce davvero ad attirare tantissime persone.

TIP: vedo tantissime persone che pubblicano su LinkedIn con costanza, come se fosse Instagram. Se un post ti va virale, lascialo andare! Non troncare la reach di un ottimo post con un nuovo contenuto!

Vuoi vedere cosa succede quando un post va virale su LinkedIn?

Guarda l’immagine qui sotto

lead generation su LinkedIn

TIP: Capire quando pubblicare un post su LinkedIn è utilissimo anche per sfruttare al meglio i tuoi Pod.

Prima di pubblicare un post assicurati che nei tuoi Pod non ci siano altri post in coda pronti per essere pubblicati.

Se non ci sono altri post in coda è il momento giusto per pubblicare, altrimenti sposta la pubblicazione del tuo post, puoi spostarla anche al giorno dopo, non è un problema.

Cosa succede se pubblichi un post quando nel tuo pod ce ne sono già altri in coda o stanno ancora attirando traffico?

Niente di grave, semplicemente il tuo post resterà in coda e non riuscirai a guadagnare subito dalle interazioni e finirai in coda.

STRATEGIA PER FARE AL MEGLIO LINKEDIN MARKETING

Ora che hai capito cosa devi fare, voglio spiegarti STEP-BY-STEP come creare una strategia di approccio corretta su LinkedIn che generi lead, ci permetta di stringere relazioni, instaurare nuove collaborazioni e generare vendite.

Cosa fa la maggior parte delle persone?

1) Scarica un’estensione di Chrome (vedi LinkedIn Helper, Dux Soup, etc.. per favore tu NON FARLO a meno che non vuoi farti chiudere il profilo!)

2) Invia richieste di collegamento con uno di questi 3 metodi:

– senza una nota personalizzata e spera che l’utente accetti

– invia una richiesta di collegamento con una nota, cercando subito di vendere il suo prodotto/servizio

– invia una richiesta di collegamento con una nota, ma prova a vendere il suo prodotto/servizio con un messaggio di follow-up non appena l’utente accetta

3) Non pubblica nulla di interessante

E poi?

Continua a ripetere questo processo all’infinito sperando che qualcuno risponda e sia interessato.

RISULTATI? ZERO!

Fidati di me, lo fanno tutti (e con gli ultimi cambiamenti di LinkedIn rischi pure di farti bloccare il profilo!)

Ma questa non è una strategia, è il COLD EMAILING applicato a LinkedIn.

Ma lasciatelo dire, su LinkedIn questo processo non funziona.

Questo invece quello che farai Tu.

1) Ottimizza il SEO tuo profilo LinkedIn (CLICCA qui per scoprire le keywords per cui il tuo profilo viene trovato)

2) Sfruttalo come se fosse una landing pageCostruisci il tuo ICA (Ideal Client Avatar) e inizia a visitare i loro profili.

3) Un giorno dopo aver visitato il loro profilo, invia una richiesta di connessione con una nota personalizzata.

NB: NON VENDERE NULLA, usa un messaggio tipo

Ciao [Nome],

Stavo navigando su LinkedIn e ho notato il tuo profilo.
Ho visto che entrambi lavoriamo nel mondo [settore, es. “Startup”].

Complimenti per le tue esperienze lavorative, mi piacerebbe molto averti nel mio network.

A presto,
[Tuo Nome]


Questo è un esempio, ovviamente PIÙ personalizzi l’invito, trovando punti in comune, PIÙ possibilità hai di essere accettato.

4) Quando un utente accetta la tua richiesta di connessione ringrazialo sempre e poni una domanda semplice e genuina (e NO, NON DEVI VENDERE NULLA NEANCHE QUI)

Vai sul suo profilo, conferma le sue 3 TOP COMPETENZE.

Questo incrementa tantissimo le possibilità che l’utente visiti il tuo profilo e che il prossimo contenuto che pubblicherai gli appaia nel feed.

Perchè?

Perché il secondo messaggio, essendo ormai connessioni di primo livello, gli apparirà come notifica nei messaggi, mentre la conferma di competenze gli apparirà come notifica nella sezione “notifiche”.

Non potrai passare inosservato, ma NON avrai sicuramente disturbato.

A nessuno, e dico nessuno, da fastidio se gli confermi le competenze!

4) Contemporaneamente, trova l’email delle tue nuove connessioni e inseriscile in un flow di COLD Emailing.

Anche qui, non vendere nulla, invia SOLO VALORE (Guide, case study, etc)

NB Non esagerare con le email! 2 email dovrebbero essere sufficienti (1 + Followup)

NB2 Se non sai bene cosa fare, non farlo! Vedo un sacco di ragazzi che mettono in pratica queste tecniche con approcci fastidiosi, da spammer e molto invasivi.

Ricordati sempre: condividi valore e informazioni interessanti per la tua audience. Vendere i tuoi servizi o prodotti DEVE essere una conseguenza del supporto gratuito che dai.

Perché inviare delle email?

5) Il tuo obiettivo è che facciano click sul link nella email, ma assicurati di tracciarlo con JotURL.

Fai cosi:
– carica la guida/contenuto di valore su G Drive

– salva il link

– incolla il link su JotURL e associa al link i tuoi pixel di Facebook/Google/etc

Una volta che la tua Custom Audience si sarà popolata, fai partire delle Ads per avere più punti di contatto con le tue nuove connessioni.

Da questo momento:

– ti seguiranno su LinkedIn

– vedranno le tue Ads su Facebook e Google

– riceveranno le tue email

6) Sfrutta i tuoi contenuti su LinkedIn.

Condividi valore, contenuti interessanti, motivazionali, guide, nuovi strumenti per il tuo settore, etc.

Grazie a questa strategia avrai diversi punti di contatto con il tuo ICA (Ideal Client Avatar), ma non gli avrai ancora venduto nulla.

Se hai lavorato bene sul tuo ICA, sarà lui a contattarti, grazie ai diversi punti di contatto che avrai creato con lui sarai sempre TOP OF MIND e verrai riconosciuto come un esperto.

Questo procedimento FUNZIONA.

Vuoi scoprire come automatizzare tutta questa strategia in poche ore?

🧩LO SPIEGO QUI! (LINK)



Per questa guida è tutto, ti lascio un pò di link a contenuti utili che possono aiutarti a farti un’idea completa su come fare LinkedIn Marketing (nel modo corretto)

Creare Una Pagina Aziendale LinkedIn: Guida + Checklist

Come Funziona LinkedIn Ads?

Come Trovare Nuovi Clienti Online: 6 Strategie Efficaci

A presto,
Stefano

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Linkedin Advanced

Trova nuovi Clienti e incrementa le vendite dei tuoi servizi grazie a LinkedIn!