Tutti i migliori contenuti sul digital strategy

COME VEDERE Chi Visita il Tuo Profilo LinkedIn

Contenuto a cura di
CONDIVIDI
Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

COME VEDERE Chi Visita il Tuo Profilo LinkedIn?

Dipende da come hai impostato la privacy!

Se hai un account LinkedIn ti sarai certamente preoccupato di regolare le impostazioni sulla privacy, in modo che gli altri vedano del tuo profilo solo ciò che tu desideri.

Spesso ci si chiede infatti se sia meglio avere un profilo pubblico o privato.

Tutto dipende ovviamente dalle tue esigenze e da quali obiettivi hai.

Nel caso tu stia cercando un impiego, potrebbe infatti essere meglio condividere il più possibile di te e delle tue esperienze lavorative per fare in modo che il tuo profilo salti all’attenzione dei recruiter.

Viceversa, se sei un direttore aziendale o un HR, e non vuoi avere a che fare continuamente con richieste di collegamento da parte di sconosciuti, allora forse è consigliabile optare per un profilo privato.

In questo articolo vorrei perciò fornirti una breve guida per capire chi vede il tuo profilo LinkedIn e settare al meglio la tua privacy in modo da attirare le persone giuste.

Come vedere chi visita il tuo profilo LinkedIn: Come impostare la propria visibilità

Per regolare le impostazioni della tua privacy e decidere chi vede il tuo profilo, chi ti può contattare, ecc… ti basta seguire alcune semplici operazioni.

Effettua il login al tuo account LinkedIn, e scegli dal menu a tendina in alto a destra la voce “Account -> Impostazioni e privacy”.

A questo punto ti si aprirà una schermata da dove potrai

  • Regolare tutte le tue preferenze in fatto di visibilità
  • Gestire le impostazioni sulla sicurezza e la privacy
  • Scegliere chi ti può contattare e come

Se la cosa ti sembra un po’ caotica all’inizio, non ti preoccupare, la pagina è organizzata in sezioni in modo da rendere il tutto più semplice.

Chi vede il tuo profilo saprà di te solo le informazioni che vuoi condividere!

Ecco una panoramica delle sezioni più rilevanti per permetterti di scegliere chi può vedere il tuo profilo e come mostrare quest’ultimo.

Preferenze account

In questa sezione puoi scegliere in che modo gli altri vedono il tuo profilo LinkedIn, a cominciare da nome, località da cui provieni e il tuo settore lavorativo.

Un’altra funzione interessante è che da qui puoi anche sincronizzare i tuoi contatti di Google e Outlook, in modo da essere sempre aggiornato sulle loro attività e poter interagire al meglio.

Visibilità

Come faccio a sapere chi effettivamente vede il mio profilo LinkedIn?

Questa è la sezione più importante da questo punto di vista.

Infatti è proprio da qui che puoi decidere quanto far sapere di te e della tua attività all’interno di LinkedIn. Qui puoi infatti scegliere

  • Se far comparire il tuo profilo completo (con immagine, nome, provenienza, settore lavorativo, ecc…), oppure mostrare solo l’attività che svolgi, o ancora avere un profilo privato, che verrà indicato semplicemente come “Membro LinkedIn”
  • Chi vede il tuo profilo : puoi renderti visibile solo a chi è in diretto contatto con te, ai collegamenti fino al terzo grado, a tutti gli utenti LinkedIn, o ancora avere un profilo pubblico, visibile cioè ai motori di ricerca
  • Cosa far vedere e cosa nascondere: puoi decidere se rendere note solo le tue informazioni di base o anche quelle riguardanti la tua formazione e le tue precedenti esperienze lavorative. Puoi inoltre rendere visibili anche gli articoli che condividi, le tue attività (ad esempio i post che hai pubblicato all’interno di un gruppo), e eventuali certificazioni che hai ottenuto

Comunicazioni

In questa sezione puoi infine regolare le impostazioni per quanto riguarda le persone che ti possono contattare su LinkedIn e il modo in cui possono farlo.

Innanzitutto puoi decidere se permettere a tutti gli utenti LinkedIn di entrare a far parte della tua rete, oppure limitare questa possibilità solo agli utenti che conoscono il tuo indirizzo mail o che compaiono nella tua lista dei “Contatti importanti”.

L’impostazione consigliata da LinkedIn è la prima, e personalmente ti consiglio anch’io di optare per questa.

Essendo infatti LinkedIn un social network che ha tra i suoi scopi quello di creare relazioni lavorative, la cosa migliore è di non limitare il tuo pubblico, ma di fare in modo che quante più persone possano mettersi in contatto con te.

La tua attività potrebbe trarre enormi vantaggi da questo!

Infine, se hai un account Premium (a pagamento), in questa sezione troverai le impostazioni riguardanti i messaggi InMail.

Questi ti consentono di essere contattato anche da chi non fa parte della tua rete. Con un semplice account Basic, infatti, puoi inviare o ricevere messaggi solo da parte di utenti con cui sei collegato.

Anche in questo caso ti consiglio di attivare l’impostazione, sempre perché potrebbe aprirti molte più opportunità di tipo professionale.

Come vedere chi visita il tuo profilo LinkedIn: quando conviene rimanere anonimi?

Per concludere, vorrei riflettere su una questione. Sebbene infatti LinkedIn sia un social dove avere un profilo pubblico può portare molti più vantaggi rispetto al tenerlo privato, qualche volta però può essere utile mantenere riservate le proprie informazioni.

Ti sarà infatti capitato di ricevere messaggi indesiderati (non solo su LinkedIn), e alle volte questi possono essere davvero fastidiosi.

In questo caso, potrebbe essere utile fare in modo che non tutti vedano il tuo profilo, in modo da non essere contattato

  • Da chi è estraneo alla tua attività (e quindi non risponde alle strategie che ti sei prefissato su questo social)
  • Dagli scocciatori.

Lo stesso dicasi se per qualche motivo ritieni opportuno che gli altri utenti non vedano alcune informazioni: è assolutamente legittimo! Ad ogni modo, ti basta andare sulla sezione “Impostazioni e privacy” come ti ho spiegato qui sopra e regolare le impostazioni come preferisci.

In questo modo potrai essere certo che chi vede il tuo profilo o ti manda un messaggio, sia realmente interessato a contattarti per visualizzare il tuo curriculum vitae oppure proporti qualcosa di interessante per la tua attività.

Naturalmente, nel caso tu cambiassi idea o ti rendessi conto che chi vede il tuo profilo non sia in linea con la tua strategia, puoi sempre rivedere le tue impostazioni per migliorare il tuo andamento all’interno di LinkedIn.

Infine, se sei interessato a capire se quello che stai facendo su LinkedIn sta funzionando, ti consiglio di leggere l’articolo che ho dedicato a Shieldapp.ai, uno strumento di analisi del profilo LinkedIn che potrà esserti particolarmente di aiuto nella tua strategia.

Spero che questa breve guida ti sia stata utile e che ti abbia permesso di capire meglio quanto chi vede il tuo profilo LinkedIn sia fondamentale per aprirti parecchie porte professionali.

A presto!

Stefano

Corso Linkedin Advanced

Trova nuovi Clienti e incrementa le vendite dei tuoi servizi grazie a LinkedIn!
prenota

Cosa ne pensi? Scrivilo nei commenti