Come Pubblicare Un Libro: Motivazioni, Strategie e Personal Branding

Stefano Pisoni

Stefano Pisoni

Digital Strategist & Growth Hacker

come pubblicare un libro

Come Pubblicare un Libro? Perché farlo?

Lo scopriamo in questo articolo!



In questo guest post lascio la parola a Raffaella Iannaccone, scrittrice e redattrice con diverse esperienze nella pubblicazione e promozione di libri.

Buona lettura!
Stefano



Ciao!

Probabilmente, hai già pensato molte volte di volerti mettere a scrivere un libro sulla tua attività imprenditoriale, soprattutto perché, negli ultimi anni, abbiamo visto esplodere questa “moda”.

Ma, lascia che ti dica che la realizzazione di un libro non è un evento così effimero che segue solo certe tendenze per poi essere messo nel dimenticatoio.

Capire come pubblicare un libro è una cosa seria.

Perché il libro, il TUO libro, è per SEMPRE!

Soprattutto se lo direzioni a livello professionale, può diventare lo strumento di marketing più efficace, incisivo e differenziante che hai a tua disposizione.

Ho voluto creare questa guida, grazie a Stefano, che mi ha dato l’opportunità di espanderla, proprio in concomitanza dell’uscita del mio quinto libro: “Le Pagine della Tua Vita”: Come Scrivere il Tuo Libro con la Storia della Tua Vita e Creare un’Autobiografia in Sole 4 Settimane.

D’accordo, sono consapevole che il titolo ti sembrerà un pò fuorviante e che non c’entri molto con la tua impresa o il tuo lavoro, ma permettimi di fare una piccola precisazione.

Nella “storia della TUA vita” c’è sicuramente anche la scelta di aver iniziato la TUA libera professione, abbandonato la vita da dipendente o qualche decisione coraggiosa che meriti di essere raccontata.

Il lavoro è una delle aree (oltre a famiglia, relazioni, situazione finanziaria, salute e divertimenti) che ci non ci fa dormire la notte, che ci fa pensare, che ci impegna gran parte delle risorse: tempo, soldi e energie.

So cosa stai pensando!

“Ma io non ho tempo, non so come si scrive, non l’ho mai fatto!”

Proprio per questo, ho voluto creare una sorta di “Template” che fin da ora ti può aiutare a capire come pubblicare un libro.

Certo, scrivere un libro, non è una cosa che ti posso insegnare a fare in una manciata di pagine ma, grazie alla lettura di questa guida, di appena 10 minuti, potrai avere almeno le idee più chiare su questo fantastico mondo della scrittura e dell’editoria.

Il Template che ho riservato per te è una mappa da seguire per imparare come scrivere e come pubblicare un libro e posizionarti sul mercato come esperto del tuo settore.

Anzi, penserei fin da subito di creare la tua autorevolezza, grazie alla scrittura di un manuale, come aiuto per gli altri.

Prima di tutto, il mio invito, è di farti riflettere sulle opportunità che un libro è in grado di offrirti.

Questo è il momento giusto per scriverlo, visto che Amazon permette ancora di crearti un posizionamento forte e unico rispetto ai tuoi concorrenti.

L’algoritmo è ancora “facile” da scalare: non so fino a quando questo sarà possibile e a quali condizioni.

Lo sappiamo tutti, il mondo del web cambia continuamente, in modo repentino e senza alcun preavviso.

Ecco i motivi principali ed i vantaggi per cui è importante capire come pubblicare un libro.

COME PRESENTARE LA TUA ATTIVITÀ

Il libro serve a condividere con i tuoi lettori, i tuoi potenziali clienti ed i tuoi followers il tuo modo unico e differenziante di offrire i prodotti e servizi che vanno a risolvere uno specifico problema.

Va da sé che, prima di pensare a come scriverlo, è necessario fare brainstorming su quella che è la tua U.S.P. (UNIQUE SELLING PROPOSITION)

Grazie a questa “tempesta” di pensieri sarai in grado di fare ordine nel caos e capire, studiare, approfondire molto su te stesso e sulla tua attività.

Fare un percorso d’introspezione personale e di riflesso sulla tua attività è quello che succederà: la chiarezza è da sempre l’arma vincente nella guerra del marketing.

Potrai anche fare luce su quegli aspetti che ad oggi sono ancora in sospeso.

Magari hai dei dubbi, riflettere serve ad affinare e a fare pulizia.

OTTENERE VISIBILITÀ e AUTOREVOLEZZA

I tuoi lettori, grazie a tutto il valore che condividerai con loro, ti saranno grati e capiranno al volo di che stoffa sei fatto, perché avrai modo e “spazio”, nelle tue pagine, di raccontare la tua storia, i tuoi “perché”, i casi studio e il tuo posizionamento.

Studiare e capire come pubblicare un libro correttamente ti darà una visibilità e un’autorevolezza tale da fare ombra sui tuoi concorrenti: avrai un riconoscimento professionale mai pensato prima ad ora.

Trasmetterai la tua essenza di persona e di imprenditore.

Scrivere un libro fa parte delle strategie di content marketing, ossia la creazione di contenuto da condividere sui Social e sul Web.

Siamo bombardati da centinaia d’informazioni ogni giorno: attirare l’attenzione su di sé con il libro, ti darà credibilità e ti posizionerà in qualità di esperto immediatamente.

LEAD GENERATION e PUBLIC RELATION di QUALITÀ

Nessuno vuole aprire un libro e trovarci solo teorie e informazioni che può trovare ovunque.

È necessario inserirci concetti originali, rivoluzionari, mai sentiti prima.

I tuoi lettori sceglieranno il tuo libro per scoprire il tuo metodo, il tuo punto di vista, la tua chiave di lettura e la tua promessa di risolvergli un problema o dargli nozioni uniche.

Anche LinkedIn, ad esempio, è una piattaforma che serve a creare relazioni e costruire un network di altissimo livello.

Vedila così.

Pubblicare il tuo libro è sullo stesso piano per ciò che concerne per la qualità della percezione del tuo personal brand.

FARTI CONOSCERE, AUMENTARE LA TUA AUDIENCE.

Una volta che avrai capito come pubblicare un libro, potrai accrescere enormemente la tua visibilità e aumentare la possibilità che la tua target audience scopra chi sei e cosa fai.

È il tuo “unico” e particolare biglietto da visita, che si differenzia da tutti gli altri.

COME INSERIRE IL TUO LIBRO NEL FUNNEL DI VENDITA COME PRODOTTO D’INGRESSO

Creare il proprio libro, inserirlo come prodotto di front end, è una strategia di marketing davvero avanzata e molto smart.

Infatti, avere un libro nel tuo funnel di vendita come prodotto d’ingresso, è una strategia perfetta per avere una scala di valore dei tuoi servizi.

Posizionarlo al primo gradino in quel sistema per cui i clienti entrano in contatto con te, per fargli poi pian piano scoprire tutti gli altri prodotti, ti crea fin da subito prestigio e credito, come nessun altro mezzo riesce a fare.

Attraverso le 100/150 pagine che avrai scritto, avrai hai la possibilità di farlo “innamorare” di te per poi fidelizzarlo.

Inoltre, nelle trattative commerciali avrai, in quanto autore riconosciuto, altissima leva e potere.

Io stessa quando mi devo presentare dico: “Vai su Amazon, scrivi nella barra –  Raffaella Iannaccone – vedrai apparire tutti i miei libri sia scritti da me che quelli per cui ho curato la redazione.”

Ti rendi conto tu stesso, della “forza” che scaturisce da un’azione del genere.

Tu hai la responsabilità, come tutti, di cambiare sia la tua vita che quella di chi ti legge: sei un esempio, di chi sei e come vendi le tue soluzioni.

Sfruttare il potere del libro è l’occasione principe.

OBIEZIONI COMUNI

Lo so che in questo momento, molto probabilmente, stai pensando:

“Sì, tutto bello ma per scrivere un libro ci vuol tempo, non so da dove partire, non l’ho mai fatto prima.”

È vero: servono dedizione e passione; nonché volerlo davvero.

Ma… quando hai un perché forte non c’è nulla che possa ostacolarti.

Questo è un lavoro di “writing coaching” che faccio con i miei clienti: voglio capire, prima di iniziare, se davvero sono motivati oppure è un semplice capriccio.

Superato questo scoglio, il fattore tempo, dipende dalla tua capacità a delegare.

Potresti anche pensare di affidarti ad un GhostWriter, ossia una figura come la mia, grazie alla quale, una volta determinata insieme la struttura, ti basterebbe fare un’intervista.

Sarà poi compito del/della ghost writer fare la stesura, con i canoni del copywriting: ossia scrivere per vendere.

Il libro deve essere scritto in chiave copywriting, fermo restando che deve essere fatto per chi ti legge e non per farti una mera pubblicità.

È un filo molto sottile che separa le due cose, ma essenziale da rispettare.

“Non so cosa dire”.

Impossibile!

Se ci incontrassimo al bar e ti chiedessi la storia della tua attività, i successi che hai ottenuto, le tue conoscenze, il tuo metodo, come risolvi quel determinato problema, staresti zitto?

Mi terresti lì con te tutto il pomeriggio a raccontarmi con entusiasmo quello che hai realizzato, perché ti sei impegnato e perché credi in quei valori che ti contraddistinguono.

Ecco.

Il tuo libro è già dentro di te, devi “solo” permettergli di “uscire”!

CHI SONO E COSA FACCIO.

Adesso permettimi di presentarmi. Mi chiamo Raffaella Iannaccone, e sono una divoratrice di libri (ne ho letti oltre 1.000!), di corsi online e dal vivo e sono riuscita, attraverso la tenacia che mi contraddistingue, a trasformare l’amore per la scrittura nel mio lavoro, che mi permette di viaggiare ed esplorare il mondo: la mia più grande ambizione.

Unendo le competenze acquisite e i diversi test sul campo, sono riuscita ad incanalare tutto il mio sapere in un metodo che mi permette di ideare, creare e scrivere libri, soprattutto manualistica, in pochissimo tempo.

AIUTARE gli altri, emozionarli attraverso le parole è la mia missione.

Mesi fa ho conosciuto Stefano perché volevo approcciarmi a Linkedin, visto che la considero la piattaforma ideal per creare relazioni professionali di valore e creare il proprio personal brand.

Sono consapevole che il binomio formato da un buon libro e un profilo Linkedin ben curato sono un’arma micidiale che potrebbe davvero rivoluzionare la vita di qualsiasi professionista.

Così eccomi qui, a scrivere questa “mini” guida, esaustiva a modo suo!

COME PUBBLICARE UN LIBRO: IL MIO PERCORSO

Adesso vediamo il percorso che puoi e che devi intraprendere per creare il tuo libro.

È lo stesso che faccio sia io personalmente per i miei libri che per i miei clienti.

È la guida pratica che serve per trasformare i tuoi pensieri “astratti” in un libro concreto, da sfogliare e diffondere con i tuoi potenziali clienti e fans.

Come Pubblicare un Libro: Le 4 TAPPE

I passi da seguire sono 4.

Come ho scritto anche nel mio libro, sia che tu voglia scrivere un’autobiografia che concentrarti sulla tua attività, come in questo caso.

Premessa: qui sono stata molto sintetica per questioni di spazio.

Se vorrai scendere più nello specifico il libro completo lo trovi QUI.

  1. “Pensa”
  2. “Scrivi”
  3. “Correggi”
  4. “Pubblica”
come pubblicare un libro

1. PENSA

È un periodo contemplativo oltremodo intenso, non sempre facile, ma sicuramente illuminante e chiarificatore.

Far emergere il tuo trascorso e trascriverlo, in questo frangente, ti permetterà di fare ordine.

Questa è la fase più importante nel comprendere come pubblicare un libro.

Richiama alla memoria tutto quanto fa parte della tua vita lavorativa, ripercorri i momenti più importanti, quali obiettivi hai, come vuoi aiutare gli altri, che valori vuoi trasmettere, le tue motivazioni.

È solo al compimento di tutto ciò che avrai finalmente le idee chiare per portarle al mondo esterno.

Segna tutto su un’agenda o sul telefono con il registratore vocale.

Non fare mai affidamento sulla memoria: siamo bombardati da miliardi di informazioni tutti i giorni.

È più che normale che qualcosa ci sfugga.

Vedrai che, come un fiume in piena, riaffioreranno idee, salteranno fuori all’impazzata e dovrai avere un posto dove fissarle.

Ti capiterà di ricordare fatti, citazioni, intuizioni, persone, luoghi e molto altro ancora, anche mentre parli con qualcuno, ascoltando una determinata canzone o guardando un film.

Lasciati andare e verranno a galla anche cose che avevi seppellito e dimenticato; non darti limiti né di spazio né di tempo.

2. SCRIVI

Adesso, è giunto il momento di accendere il Pc e iniziare a… scrivere!

Io utilizzo, come programma di scrittura, “Word”, anche sul Mac, quello più famoso e installato su tutti i dispositivi: lascia perdere tutti gli altri, complicati e con mille opzioni; questo è semplice e chiunque lo conosce.

Comunque, se ne hai uno diverso, che sai già adoperare e ti soddisfa, benissimo, continua a usare il tuo.

Scrivi di getto: esprimiti al 100%.

Avrai modo e tempo, più tardi, di rileggere, correggere ed aggiustare.

Man mano che avanzi non controllare ciò che stai scrivendo, o meglio, non curarti della forma o della corretta espressione grammaticale.

Non fermarti; la sistemazione avverrà in seguito: ora devi “farti le ossa” a produrre scritti.

Adesso devi solo scrivere, scrivere, scrivere e scrivere.

Determina la tua nicchia di riferimento, comunica con “loro”, usa lo stesso linguaggio e raccontagli di te, della tua azienda e della tua missione.

Premessa importante: il libro deve essere utile a chi ti legge, non a te, anche se, come ho già avuto modo di dirti, sarà molto utile anche e soprattutto a te stesso.

Il valore è per il tuo lettore: devi trasmettergli informazioni che possono aiutarlo a risolvere un problema o a soddisfare un bisogno.

Questa fase è molto importante nel capire come pubblicare un libro, se ti fermi a riflettere o a sistemare gli errori, rischi di perdere l’ispirazione!

3. CORREGGI

Ora sei pronto a dare forma al tuo libro!

Come procedere adesso?

Tanto per iniziare, scarica il Template che ho riservato per te (troverai le istruzioni in fondo a questo articolo): è uno schema in Word che ti serve per scrivere e per compilare il tuo libro.

È un file già impostato e pronto per essere caricato nelle piattaforme online, per un libro dal formato 6×9 pollici, il classico A5 nel caso volessi auto pubblicarti (self publishing)

pubblicare libro

Importante raccomandazione: fallo sempre controllare da un editor prima di pubblicarlo!

Organizzalo in base alla struttura che segue.

Inoltre, puoi averne facilmente riscontro anche in tutte le pubblicazioni già fatte che trovi su Amazon, scrivendo “Raffaella Iannaccone” nella barra di ricerca.

Eccola la struttura:

  • Prefazione
  • Struttura del Libro
  • Presentazione di Me Stesso/a
  • Capitolo 1, 2, 3, 4, 5
  • Conclusione e Ringraziamenti

Titolo

Per quanto riguarda il titolo del libro, lascialo per ultimo. Ti verrà in mente.

Intanto, segna tutte le idee, gli spunti, le riflessioni e le ispirazioni in merito che ti vengono strada facendo, da qualche parte o in un file specifico, poi lo deciderai solo alla fine.

Sottotitolo

È meglio, in questo momento, piuttosto creare il sottotitolo: rappresenta l’obiettivo, la promessa che fai al tuo lettore.

Formalo anche solo “a grandi linee” senza dover trovare le parole “perfette”: è la linea guida che ti serve per non andare fuori dal seminato mentre scrivi.

Vediamo nel dettaglio, tutte le sezioni del Template in Word.

Prefazione

Come compilare questa sezione?

Rompi il ghiaccio con il tuo lettore e gli dici cosa puoi fare di utile per lui.

Entri nel merito del vantaggio che otterrà con la lettura del tuo libro.

Tieni a mente che le persone vogliono capire cosa c’è di “conveniente” e utile per loro; elenchi, attraverso l’obiettivo del libro, le migliorie in termini di esposizione delle informazioni, gli strumenti che gli fornirai ed i benefici che otterranno.

Sì alla tua storia, ma deve essere “solo” l’esempio di te e della tua persona.

Devi trasmettere informazioni di vero valore. Scrivi dell’opportunità che hai per lui, il suo punto di partenza (in che condizione si trova adesso!) e il punto di arrivo (cosa avrà imparato a fare grazie alla lettura del libro che hai creato per lui!).

Gli dai la TUA personale soluzione a quel problema da risolvere o al bisogno da soddisfare.

Come Pubblicare un Libro: La Struttura

Spieghi com’è formato il libro: riassumi molto brevemente il punto di partenza, quello di arrivo e le diverse tappe che dovrà percorrere di volta in volta fino alla meta.

Ogni capitolo avrà un obiettivo intermedio: illustragli brevemente quello che lo aspetta.

Presentazione di Me Stesso

Racconti la tua storia, i tuoi valori e quello che ti ha portato a scrivere il libro.

Ricorda che non devi fare il tuo “curriculum” o la tua “cronistoria”: devi inserire solo quegli elementi utili necessari per far capire al lettore perché hai deciso di trasmettere il tuo elemento differenziante, la tua U.S.P.

Tutti gli argomenti in questo capitolo devono essere esclusivamente in relazione solo all’aiuto che vuoi fornire: tutto il resto non serve, anzi sono informazioni fuorvianti e controproducenti.

Capitolo 1, 2, 3, 4, 5.

Per ogni capitolo trasmetti un micro obiettivo, necessario a far raggiungere la destinazione finale del libro.

I capitoli possono essere 3 o 5 oppure 7.

L’importante è che siano più o meno della stessa lunghezza in modo che tutto sia equilibrato.

Conclusione e Ringraziamenti

Saluti il tuo lettore e lo ringrazi.

Gli lasci i tuoi contatti e gli chiedi gentilmente un feedback, sotto forma di recensione, tramite email o messaggio.

Tutto deve seguire un filo logico: la partenza, ossia il punto in cui si trova il lettore, l’arrivo, quello che otterrà e/o imparerà leggendo il tuo libro, e le tappe per arrivarci.

Dopo avere fatto mente locale e schematizzato con questa sequenza, non ti resta altro che abbellire e adornare ogni capitolo con tutte le più belle e speciali parole che hai dentro.

Ogni capitolo, formalo da circa 10/20 pagine.

In tutto, un buon libro, è formato da 150 pagine, circa 20.000 parole.

Puoi anche optare per sole 100 pagine, ossia 15.000 parole.

Quelli da 200 pagine e oltre devono avere contenuti di altissimo valore.

Non serve, come si usa in gergo, “allungare il brodo”, anzi, rischiano di far diventare noioso il tuo libro.

Man mano che componi, ti verranno in mente delle cose da aggiungere, che devi specificare, necessarie ai capitoli; altre, invece, andranno eliminate.

Mi raccomando, le uniche parole a cui devi attenerti sono: essenziale, diretto ed efficace.

Fai attenzione a non ripetere troppo la stessa parola: utilizza i sinonimi, divertiti a giocare con la nostra meravigliosa lingua italiana.

Fai attenzione all’uso dei verbi! Ora la forma è tutto!

EDITING PRIMARIO

Ora che è tutto scritto e confezionato, devi rileggere quello che hai scritto: ricopri il ruolo del tuo lettore più spietato.

Correggi, correggi, correggi.

Leggi e rileggi giorno dopo giorno, fai della pause, in modo da essere distaccato rimanendo obiettivo.

Questi momenti richiedono altissima concentrazione e dedizione.

Immergiti completamente a mente fresca, come se stessi leggendo il libro di un altro autore.

È necessario trovare un particolare equilibrio, non sempre facile da mettere in atto: ossia, tra il non essere troppo affezionato alla propria opera e il non giungere mai ad esserne soddisfatto in pieno (diventare troppo severi con i tuoi scritti).

Questa autocritica che fai nei confronti di te stesso e della tua creazione è importante anche come tua crescita personale.

La revisione, ossia l’editing, il controllo di quanto digitato, è un passo fondamentale quanto la scrittura: sono le due facce della stessa medaglia.

4. PUBBLICA

Ora devi decidere in che modo vuoi mettere in pratica tutti i passi che devi compiere per lanciare nel mondo il tuo libro.

Per alcuni puoi basarti sulla tua inventiva e, se hai tempo a disposizione, farli da solo. Per altri è necessario appoggiarti ad un professionista esterno.

A seconda della strada che deciderai di percorrere, ci saranno vantaggi e opportunità.

È importante capire cosa offre ognuna delle soluzioni, in modo da farti fare una scelta consapevole, fermo restando che il tuo libro lo vuoi divulgare.

Le cose da fare sono molte, non si possono apprendere in una settimana, ma con pazienza e dedizione puoi almeno assimilare e avere consapevolezza di tutto il lavoro da fare “dietro le quinte”.

Ecco il quadro d’insieme delle operazioni necessarie da mettere in atto.

  • Editing strutturale e controllo grammaticale.
  • Formazione del titolo e del sottotitolo.
  • Realizzazione della copertina.
  • Impaginazione del file.
  • Sinossi del libro.
  • Biografia dell’autore.
  • Creazione del codice identificativo ISBN.
  • Pubblicazione per la distribuzione online.
  • Stampa del cartaceo per quella offline.
  • Evento del lancio online e offline.
  • Promozione e strategia sui Social.
  • Comunicati stampa online e offline.
  • Creazione di un piano editoriale.
  • Eventuale creazione del sito apposito per il libro.
  • Eventuale audiolibro.
  • Presentazioni nelle librerie o creazioni di eventi.
  • Eventuale stampa di materiali promozionali di “contorno”: segnalibri, cartoline, ecc…

Nel libro “Le Pagine della TUA Vita” le ho affrontate una ad una.

Qui le ho solo “nominate”.  

Infine, c’è una scelta che sta a monte molto, molto importante: in che modo vuoi diffondere il tuo libro?

  • Fare tutto in totale autonomia con gli strumenti che abbiamo oggi a nostra disposizione con il self-publishing.
  • Appoggiarti ad un’agenzia editoriale.
  • Farti seguire da una qualunque casa editrice.

Ognuna di queste opzioni ha i propri punti sia favorevoli che sfavorevoli.

So che non è facile, per i non addetti ai lavori, entrare nel mondo editoriale e districarsi nei suoi meandri.

Soprattutto perché a volte capita di imbattersi in circostanze equivoche, ingannevoli e fraudolente che fanno leva sulla “non conoscenza” delle persone, approfittandosene e/o promettendo cose non veritiere.

O, peggio ancora, trascurando in parte ciò che è necessario fare per lanciare nel migliore dei modi il tuo libro.

Non immagini a quante situazioni “dannose” per l’autore, o aspirante tale, ho assistito.

Il problema di fondo è che da alcune di queste non si può tornare indietro: una volta firmati i contratti, o fatte determinate scelte la tua immagine o reputazione potrebbe anche essere compromessa, per sempre.

Ognuna ha benefici e/o le criticità: la strada “perfetta” non esiste, è solo una questione di stabilire ciò che si vuole ottenere.

Una non è migliore dell’altra in senso assoluto: devi determinare quella che è più vantaggiosa per te in base a quello che ti offre e che tu vuoi realizzare.

Chiaramente, ogni scelta comporta delle rinunce: è solo mettendo sul piatto della bilancia le diverse opzioni che si può decidere in totale serenità.

Anche in questo caso, scrivere tutte le differenze in quest’articolo non è possibile: necessiterebbe occupare molto più spazio e  un articolo a parte, perché c’è davvero tanto da dire.

In ogni caso: le trovi sempre sullo stesso libro o, se vorrai scrivermi, sarò lieta d’illustrartele!

Tutto, completamente tutto, è impossibile da elencare qui e ora, anche perché io stessa ogni giorno imparo nuove cose, escono sul mercato nuovi prodotti e nascono e si sviluppano nuove tecnologie.

Seguendo questa guida, comunque, sai già molto di quello che ti è necessario per creare il tuo libro e le motivazioni occorrenti.  

Lo so che ad ogni buon imprenditore o libero professionista manca sempre il tempo. Ma ti assicuro quando deciderai di trovarlo ed investire nel TUO libro verrai ripagato di molti sforzi e sacrifici in modo esponenziale.

Scrivere ne richiede molto: se non hai tempo ti posso aiutare io, sia nella creazione che nella scrittura.

La cosa fondamentale nel capire come pubblicare un libro, è capire se davvero lo vuoi creare.

Il modo si trova: non bloccarti perché non sai scrivere e non hai tempo.

L’importante è volerlo fare, voler condividere la tua storia, il “come” verrà da sé.

Come detto, il mio lavoro è aiutare le persone, soprattutto gli imprenditori a formare, scrivere, pubblicare e promuovere il proprio libro.

Se vuoi il template di Word, visita il mio sito www.raffaellaiannaccone.com

Nelle diverse sezioni potrai scoprire:

  • le recensioni dei miei clienti;
  • tutti i libri da me scritti e/o pubblicati;
  • i servizi che offro;
  • la mia storia in relazione alla scrittura.

C’è il modulo apposito dove puoi iscriverti, per rimanere aggiornato sui miei continui nuovi lavori.

Spero che questa guida su “come pubblicare un libro” ti sia stata utile.

Ora non ti resta che scrivermi, o trovarmi “in giro” per il Web su Facebook, Instagram, Linkedin, Sito, ecc… o se preferisci, ti lascio la mia mail: scrittrice@raffaellaiannaccone.it

Ti aspetto, a presto!

Raffaella



Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Linkedin Advanced

Trova nuovi Clienti e incrementa le vendite dei tuoi servizi grazie a LinkedIn!