Chi ha visitato il mio profilo LinkedIn?

Stefano Pisoni

Stefano Pisoni

Digital Strategist & Growth Hacker

chi ha visitato il mio profilo linkedin

Chi ha visitato il mio profilo LinkedIn?

Chissà quante volte te lo sei chiesto.

Se però per altri social come Facebook o Instagram non è possibile accedere a questo tipo di informazioni, LinkedIn invece ti permette, con qualche limitazione, di sapere esattamente chi ha visualizzato il tuo profilo.

Tuttavia questa funzionalità viene sottovalutata dalla maggior parte della gente, perché viene vista come una semplice curiosità.

In realtà io ti consiglio di prestarci più attenzione, poiché potrebbe essere un indicatore importante per

  • Capire se riesci ad attirare il tipo di profili che ti sei prefissato
  • Attrarre nuove persone nella tua rete
  • Vedere se la tua strategia sta funzionando oppure no

Eccoti un pò di suggerimenti per accedere alla funzione “Chi ha visitato il mio profilo” e capire in che modo puoi sfruttarla al meglio.

Dove posso vedere chi ha visitato il mio profilo LinkedIn?

Per conoscere le visualizzazioni del tuo profilo LinkedIn, la procedura è molto semplice e puoi farlo in due modi (ma per prima cosa devi naturalmente effettuare il login al tuo account)

Primo metodo

Una volta connesso al tuo profilo, clicca sulla voce “Tu” nella barra in alto a destra e dal menu a tendina seleziona poi “Visualizza Profilo”. A questo punto puoi accedere alla funzione “Chi ha visitato il tuo profilo” direttamente dalla tua dashboard.

linkedin chi ha visitato il mio profilo

Secondo metodo

Dopo aver sempre effettuato il login, ti basta cliccare sulla voce “Chi ha visitato il tuo profilo” direttamente sotto la tua foto, nella parte a sinistra della home page di LinkedIn.

A questo punto puoi finalmente sapere quante persone hanno fatto visita al tuo account e scoprire un po’ di informazioni su di loro, come il settore o l’azienda dove lavorano. Ovviamente tutto questo dipende anche da come hanno impostato la visibilità sul proprio profilo.

Ti potrà capitare quindi che gli utenti che hanno visualizzato il tuo profilo possano essere

  • Indicati con nome, professione e azienda di provenienza
  • Con informazioni limitate o completamente anonimi (in questo caso saranno indicati semplicemente come “Membro LinkedIn”

Quante persone posso vedere?

A seconda del tipo di account che possiedi, LinkedIn ti permette accedere alla funzionalità “Chi ha visualizzato il tuo profilo” in modo differente.

Come sai infatti questo social ti mette a disposizione due tipi di account, quello completamente gratuito e quello Premium, dedicato a chi vuole sfruttare a pieno tutte le funzioni offerte dal social.

Ad ogni modo ti faccio presente che LinkedIn ti permette di visualizzare le persone che hanno visualizzato il tuo profilo negli ultimi 90 giorni, perciò non vedrai alcuna informazione se nessuno l’ha visualizzato in questo intervallo di tempo.

Inoltre, la visualizzazione delle visite potrà variare a seconda di quanto queste sono frequenti.

In linea di massima comunque vedrai un minimo cinque profili per volta, quindi ti conviene, nel caso il tuo profilo venga visitato spesso, prendere l’abitudine di controllare i visitatori almeno un paio di volte al giorno.

In alternativa puoi invece sottoscrivere un account Premium, in modo da non avere limiti temporali.

Chi ha visitato il mio profilo LinkedIn: informazioni sui visitatori

Come ti ho già spiegato, LinkedIn ti può anche fornire diverse informazioni su chi ha visitato il tuo profilo.

Anche in questo caso, a seconda che tu abbia un account di base o uno Premium, potrai svelare più o meno dettagli.

Account di base

Se possiedi un profilo LinkedIn di tipo free, nella sezione “Chi ha visitato il tuo profilo”, troverai uno specchietto con quattro sezioni.

Al suo interno, oltre alle ultime cinque persone che hanno fatto visita al tuo account negli ultimi 90 giorni, vedrai anche (nel caso non siamo utenti anonimi):

  • Come ti hanno trovato
  • La loro occupazione
  • Le loro qualifiche

Account Premium

Se hai invece un account LinkedIn a pagamento, oltre a tutte queste informazioni, potrai anche avere maggiori dettagli su chi ha visualizzato il tuo profilo.

In  primo luogo, troverai un indicatore in percentuale, che indica l’eventuale aumento (in verde) o diminuzione (in rosso) di visitatori nell’ultima settimana.

Un’altra percentuale indica poi il numero di azioni da te effettuate, sempre negli ultimi sette giorni. Tra queste abbiamo:

  • I collegamenti che hai aggiunto alla tua rete
  • Gli aggiornamenti che hai condiviso
  • Gli aggiornamenti da te consigliati (i like che hai messo)
  • Il numero di discussioni che hai avviato nei gruppi di cui fai parte

Ḗ presente infine un grafico, dove puoi facilmente visualizzare le tendenze settimanali degli utenti.

Se hai delle curiosità, puoi anche spostare il cursore in una zona specifica del grafico, così da vedere le tendenze dei visitatori per una settimana in particolare.

Perché è utile sapere chi ha visitato il tuo profilo

Se hai deciso di creare un account su LinkedIn avrai certamente uno scopo legato alla tua attività, che può essere

  • Cercare lavoro
  • Trovare nuovi clienti
  • Far conoscere la tua azienda

Quali che siano i tuoi obiettivi, sapere quali persone visitano il tuo profilo ti può essere utile per misurare l’efficacia del tuo profilo e capire se attrae il target che ti sei prefissato.

In caso contrario, puoi sempre effettuare delle modifiche nella tua intestazione, in modo da attrarre le persone giuste.

Altra cosa da non sottovalutare, infine, è che vedere chi ha visitato il tuo profilo può anche farti trovare gli “agganci” giusti per entrare in contatto con chi potrebbe far crescere il tuo business, o inviare il tuo curriculum vitae all’azienda di tuo interesse (nel caso tu sia alla ricerca di un impiego).

Ad ogni modo, ti invito a leggere l’articolo dedicato a come aumentare le visite al profilo LinkedIn per avere un pò di suggerimenti se desideri essere più visibile.

Meglio rendere il mio profilo tracciabile oppure no?

Per concludere, ribaltiamo la questione. Nel caso sia tu a visitare il profilo di un altro utente, ti starai sicuramente chiedendo se sia meglio far sapere chi sei oppure mantenere l’anonimato.

Aldilà del fatto di non volere che gli altri vengano a conoscenza delle tue attività all’interno del social, potrebbe capitare magari che tu preferisca non essere tracciato per non ricevere continuamente richieste di collegamento. Oppure desideri semplicemente evitare i messaggi spam.

Il mio consiglio è di valutare attentamente qual è la tua strategia su LinkedIn e decidere di conseguenza se essere tracciato oppure no.

Se scegli di rimanere anonimo, ti basta accedere al tuo account e cliccare sulla voce “Impostazioni e privacy” dal solito menu a tendina in alto a destra.

Nella pagina che ti si apre puoi quindi modificare le impostazioni in base a quante e quali informazioni vuoi rendere disponibili e decidere, eventualmente, di rimanere completamente anonimo nelle tue visite ai profili degli altri utenti.

Bene, spero che questo mio articolo ti sia stato utile e ti abbia fatto scoprire meglio una funzionalità di LinkedIn che magari prima sottovalutavi.

A presto!

Stefano

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp

Linkedin Advanced

Trova nuovi Clienti e incrementa le vendite dei tuoi servizi grazie a LinkedIn!